Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /www/www.gtoursvacanze.it/index.php on line 113
Tour Monti Dauni, Orsara di Puglia | Gtours Vacanze
 
Visualizza
Strutture e Esperienze
Solo Strutture
Solo Strutture con Offerte
Solo Esperienze
Tipologie Strutture
Hotel
Appartamenti
Masseria
Residence
Villaggio
Tutte
Tipologie Esperienze
Esperienze di Fede
Arte
Natura e Sport
Riti e Tradizioni
Campagne e Sapori
Sole e Mare
Coccole e Benessere
Movida
Tutte
3G Gtours
GCLUB
GSPECIAL
GFAST
Tutte
Hotel o destinazione
Chi sei
Cosa cerchi
Budget
Scheda Esperienza
Esperienze
Nelle vicinanze
Caratteristiche

Tour Monti Dauni

GtoursXP
A partire da € 470,00
Orsara di Puglia
nessuna data disponibile
Tour Monti Dauni

1° giorno                     Troia      

Prelievo dei Sigg.ri partecipanti da Apt o stazione ferroviaria di Foggia.

Troia

La città, posta su una collina che domina il territorio circostante del Tavoliere, fu fondata con il nome di Troia nel 1019 sullo stesso sito dell’antico centro apulo di Aecae, divenuto colonia imperiale posta lungo la via Traiana. Notevole monumento del romanico pugliese è la cattedrale dell’Assunta, posta lungo l’asse principale della città antica. Durante l’XI secolo, nell’area in cui esisteva già una più antica chiesa dedicata a S. Maria, fu costruito il primo nucleo della cattedrale, che fu completato nel primo ventennio del XII secolo, sotto il vescovo Guglielmo II.

Adiacenti alla cattedrale sono i locali che ospitano il ricco Tesoro. Di epoca protoromanica è invece la chiesa di S. Basilio, sorta probabilmente contestualmente alla fondazione bizantina della città, che subì rifacimenti nel Cinquecento ed in epoca barocca. In città sono inoltre visitabili il Museo Civico, con reperti che vanno dall’epoca romana a quella medievale, ed il Museo Diocesano, in cui sono conservati anche alcuni esemplari di Rotoli dell’Extultet, prodotti nello scriptorium della città in epoca bizantina.

Trasferimento in hotel zona Foggia.  Cocktail di benvenuto.  Cena e pernottamento.

2° giorno                     Ascoli Satriano - Deliceto

Prima colazione in hotel e partenza.

Ascoli Satriano Il centro abitato si trova sulla sommità di una collina che domina la valle del Carapelle; abitato dai Dauni già dal IX-VIII secolo, , divenne poi municipium romano. Oggi conserva testimonianze di epoca daunia ed ellenistica presso il Parco Archeologico dei Dauni sulla collina del Serpente ed i pregevoli resti di una villa tardoantica presso il parco di Faragola.

Il ricco Museo Diocesano ospita, oltre ai reperti di epoca daunia provenienti dal territorio circostante ed oggetti di arredo sacro di epoca medievale e moderna, anche la mostra permanente “Policromie del sublime”, con arredi marmorei policromi di particolare pregio, provenienti dal territorio circostante,tra cui spiccano i famosi Grifoni.

Da vedere anche il Duomo, intitolato alla natività della Vergine Maria, di origine romanica, ma fortemente restaurato in età rinascimentale e barocca; il Palazzo Ducale, le cui origini risalgono al XIII secolo, ma che appare più volte rimaneggiato.

Pranzo in ristorante

Deliceto

Il paese ha conservato nei secoli l’aspetto tipico del borgo medievale, origine legate all’epoca preistorica, ma le sue origini si possono far risalire all’epoca preistorica, secondo quanto testimoniato da alcune grotte presenti lungo uno degli speroni sui quali sorge il paese. Caratteristico è sicuramente il Castello, costruito dai Normanni nel 1073.

Nel centro storico è visitabile: la chiesa Madre, di origini antichissime (VII-VIII secolo) dedicata a S. Salvatore. Piccola e semplice è invece la Cappella intitolata alla Madonna di Loreto, costruita nel XVI secolo e posta immediatamente all’esterno della cinta muraria medievale.

 

Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno           Pietra Monte Corvino – Motta Montecorvino - Volturino

Prima colazione in hotel e partenza.

Pietra Monte Corvino

Le origini di Pietramontecorvino sono legate al destino del borgo più antico Montecorvino. A metà del 1400 i violenti combattimenti perpetuati tra truppe angioine ed aragonesi per la conquista del trono di Napoli, portarono alla distruzione di Montecorvino. Molti abitanti fuggirono alla ricerca di un riparo dalla guerra. Alcuni di questi, contadini e pastori, si stabilirono a Pietra all’interno di grotte scavate nel tufo dando origine a quello che sarebbe diventato l’attuale comune di Pietramontecorvino. Nel corso dei secoli l’impianto urbanistico è stato ampliato ed arricchito architettonicamente, mantenendo l’assetto originale che gli ha consentito di ottenere il riconoscimento di "Borghi più belli d’Italia".

Pranzo in ristorante

Dall’alto di una collina racchiusa tra i monti del Subappennino Dauno, il piccolo paesino di Motta Montecorvino offre uno spettacolare panorama affacciato sul Monte Sambuco. La natura incontaminata ed il ricco patrimonio storico la rendono meta di viaggio ideale per chi è alla ricerca di una vacanza attiva ma con un occhio attento alla scoperta delle tradizioni e del passato che caratterizzano il territorio. Tanta è, infatti, la storia che si respira a Motta Montecorvino, basta osservare le numerose antiche architetture che si susseguono tra le strade principali del paese. Le sue origini coincidono con la caduta, per mano dei normanni, della cittadina di Montecorvino nel 1137.  La popolazione sfuggita diede vita a Motta Montecorvino. Nel 1400 questa era caratterizzata per la massiccia fortificazione che purtroppo fu rovinata, insieme a molte delle abitazioni ed opere artistiche, dal violento terremoto del 1456. La cittadina si risollevò, ma di nuovo nel 1800 la popolazione fu messa in gravi difficoltà dal colera. Durante la seconda guerra mondiale subì inoltre l’occupazione tedesca. Nonostante questo passato alternato tra sviluppo e decadenza, il paesino di Motta è oggi uno dei più vivaci e floridi di iniziative nel territorio.

Volturino pare trarre il suo nome dal “volturnus”, nome latino per descrivere il freddo vento favonio che soffia ed accarezza praticamente tutto l’anno i confini ed i profili di questo storico borgo. La sua esposizione al vento è derivabile dalla sua posizione geografica. Una terrazza naturale, che dalla montagna si affaccia su un ampio e meraviglioso panorama che abbraccia il Tavoliere e quando il cielo è limpido si estende fino al Golfo di Manfredonia.
Le origini storiche di Volturino sono da far risalire ad epoca romana, testimoniata da alcune lapidi ritrovate in questi luoghi. Ma è nel ‘400 che il comune innesca un grande sviluppo urbano, dovuto anche all’arrivo degli abitanti di Montecorvino in fuga dagli scontri angioini ed aragonesi. Oggi Volturino si presenta ai visitatori come un suggestivo borgo medioevale arricchito dalle caratteristiche di un tipica zona di montagna dove respirare aria buona, godere di fonti di acqua purissima e di una superba gastronomia.

Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

4° GIORNO       Lucera – Orsara di Puglia

Prima colazione in hotel -  Lucera

Notevole centro daunio, divenuto nel 315-14 a.C. colonia di diritto latino, Luceria fu municipio nel I sec. a.C. e poi colonia romana in età augustea. Durante l’impero fu uno dei maggiori centri della regione, in particolare grazie ad una fiorente agricoltura e alle attività legate all’allevamento e alla produzione delle lane. Sede di gastaldato con i Longobardi, visse il periodo di massimo splendore sotto Federico II, che favorì l’arrivo di Saraceni, e con la dominazione angioina. Della città romana si conservano i resti di un imponente anfiteatro, un edificio costruito tra il I sec. a.C. e il I sec. d.C. Al XIII secolo risale il castello eretto da Carlo I d’Angiò sui resti dell’antica rocca della città romana e dell’imponente palatium federiciano. Il re francese commissionò a importanti protomagistri dell’epoca la progettazione ed esecuzione della grande cinta muraria turrita, di forma pentagonale. Gli scavi eseguiti hanno messo in luce resti di una chiesa preesistente alla fortezza e abitazioni relative alla colonia provenzale di età angioina. Alla stessa epoca risale il Duomo della città, fondato da Carlo II d’Angiò. Nella stessa fase storica fu realizzata la chiesa di San Francesco. Presso palazzo dei Nicastri ha sede il Museo Civico Giuseppe Fiorelli, che custodisce un’importante raccolta di reperti lucerini in particolare di età romana e medievale. Da visitare inoltre il Museo Diocesano, ospitato nel settecentesco palazzo vescovile; esso custodisce preziosi oggetti di arte sacra, tra cui gran parte del Tesoro dell’Archivio Capitolare.

Pranzo in ristorante da Beppe zullo con dimostrazione di cucina e percorso botanico.

Orsara di Puglia: Visita guidata al caratteristico paese dell’ Appennino Dauno circondato dai boschi e solcato da un torrente. Passeggiata nel suggestivo centro storico tra minuscole piazzette e costruzioni antiche dove si respira aria purissima - Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO Bovino – Sant’Agata di Puglia

Prima colazione in hotel - Bovino: passeggiata nel suggestivo centro storico  fregiato della bandiera arancione del Touring Club Italiano. Visita alla Cattedrale e  all’imponente Castello.

 Pranzo in ristorante.

Sant’Agata di Puglia: visita guidata al caratteristico centro storico sormontato dalla mole imponente di un castello medievale. Sopravvissuto miracolosamente agli scempi del cemento armato, il paesino si è guadagnato la bandiera arancione del Touring Club Italiano come uno dei borghi più belli d’Italia.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

6° GIORNO  FOGGIA

Prima colazione in hotel.

Foggia

L’attuale area urbana conserva tracce molto antiche nell’area dell’ex Ippodromo, riferibili a uno dei numerosi villaggi neolitici che si svilupparono in questo territorio. In età preromana e romana la storia dell’area coincide con quella del centro di Arpi, i cui reperti sono conservati presso il Museo Civico. La città di Foggia, sorta intorno all’XI secolo fu scelta da Federico II come sede imperiale in cui egli fece costruire nel 1223 un palatium di cui rimangono poche tracce. 

Foggia fu poi un importante centro commerciale in età angioina in seguito all’istituzione della “Dogana della Mena delle Pecore”. Il cuore più antico della città si connota per la Cattedrale dedicata a S. Maria Icona Vetere di origine romanica, ma rimaneggiata nel XVII secolo e dopo il terremoto, che conserva tracce della sua origine romanica ed una icona bizantina della Madonna molto venerata dai fedeli, il cui culto risalirebbe all’XI secolo.

Quasi totalmente distrutta da un terremoto nel 1731, la città si sviluppò sotto la dominazione borbonica. A questa età risalgono numerosi palazzi nobiliari e chiese barocche: tra queste  la Basilica e la particolarissima  Chiesa delle Croci (o del Calvario). L’asse più antico di via Arpi si conclude con i resti del già citato palatium federiciano. Accanto sorge il Museo Civico con una ricca sezione archeologica, oltre a reperti relativi all’etnografia e alla storia della città. Superando i Tre Archi antistanti il Museo, in corrispondenza di quello che anticamente si chiamava Piano delle Fosse (granarie), si può osservare la chiesa di S. Giovanni Battista.

 

Rientro ai luoghi di provenienza. Fine dei servizi.

8
Nessuna opzione presente.
Nessuna video presente.
Nessun luogo di interesse presente.
Compila i campi del form per richiedere un preventivo.
* Campi obbligatori

Nome*
Cognome*
E-mail*
Telefono*
Data di arrivo*
Data di partenza**
N° Adulti*
N° Bambini (2-12)
Inserisci l’orario preferito per essere contattato
Ulteriori richieste o informazioni
Consenso trattamento dati presonali* (Informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003)
Iscrivendosi al servizio di newsletter, Lei acconsente al trattamento dei dati personali ai sensi del D.L. n. 196/2003. In qualunque momento puó richiedere gratuitamente l’aggiornamento, la rettifica, la cancellazione e l’integrazione dei dati, inviando una mail a: info@gtours.it
Palazzo Mongiò Residence
Residence
Gallipoli
Offerte (0)
da € 300,00
Grand Hotel Riviera
Hotel
Santa Maria al Bagno - Nard [...]
Offerte (1)
da € 70,00
Villaggio Viola
Villaggio
Isola di Varano - Cagnano Va [...]
Offerte (0)
da € 250,00
Fontana Vecchia Residence
Residence
Vieste
Il Residence Fontana Vecchia sorge nel centro di Vieste, a pochi passi dal lungomare Europ [...]
Offerte (0)
da € 343,00

Offerte in Vetrina (19)

Ricevi le offerte last minute a metà prezzo
Iscriviti